risparmiare energia elettrica in azienda

5 Consigli per risparmiare energia elettrica in azienda e abbattere i costi del caro energia


In un mondo sempre più attento all’impatto ambientale delle nostre attività, risparmiare energia diventa sempre più importante. Per le aziende, ottenere un risparmio energetico può comportare anche vantaggi economici, oltre che contribuire alla tutela dell’ambiente. Ecco alcuni consigli pratici per aiutare le aziende a ridurre il loro consumo di energia. Questo vale soprattutto in Italia dove, purtroppo, soprattutto nella classe fino a 20 MVh il costo dell’energia è fortemente influenzato da uso di rete e imposte.

Qualche consiglio per iniziare

Prima di addentrarci nei consigli veri e propri, suggeriamo due buone pratiche sempre valide, che possono aiutare le aziende a risparmiare energia in termini più generali, senza particolari cambiamenti nelle attrezzature o nei flussi di lavoro.

Innanzitutto, è importante fare un’attenta analisi dei consumi energetici dell’azienda per individuare i punti in cui è possibile intervenire per ridurre i consumi. Ad esempio, potete controllare se ci sono apparecchiature o impianti che consumano più energia del necessario e valutare se è possibile sostituirli con modelli più efficienti dal punto di vista energetico. Inoltre, potete verificare se ci sono luci o apparecchi elettrici che vengono lasciati accesi inutilmente, e prendere provvedimenti per spegnerli quando non sono in uso.

Un altro modo per risparmiare energia è quello di promuovere tra i dipendenti l’adozione di comportamenti virtuosi. Ad esempio, potete incoraggiare i dipendenti a spegnere le luci e gli apparecchi elettrici quando non sono in uso, a non lasciare in standby i dispositivi elettronici, a evitare di utilizzare troppo l’aria condizionata o il riscaldamento (peraltro, negli ultimi anni, la gestione della climatizzazione è normata). Inoltre, potete anche sensibilizzare i dipendenti sull’importanza del risparmio energetico e sui suoi benefici, sia per l’ambiente sia per le finanze dell’azienda.

Ottimizza i consumi in funzione delle fasce orarie più economiche

L’ottimizzazione dei consumi energetici in un’azienda è un passo importante da compiere per il risparmio a lungo termine. Prendendosi il tempo necessario per identificare e programmare l’esecuzione delle operazioni più energivore nei momenti più convenienti, le aziende possono realizzare risparmi significativi. Questo non solo aiuterà a ridurre i costi operativi, ma può anche ridurre l’impatto ambientale del funzionamento di questi dispositivi.

Comprendendo i periodi di picco dell’elettricità e quando la domanda è più alta, le aziende possono adeguare di conseguenza le proprie abitudini di consumo energetico, concentrando l’uso quando il costo al KWh è minore. Ciò consente loro di risparmiare denaro utilizzando meno energia durante le ore di punta o spegnendo gli apparecchi non necessari. Inoltre, alcuni elettrodomestici di fascia alta sono dotati di funzionalità avanzate che consentono agli utenti di pre-programmarli in base ai processi di lavoro o quando le tariffe elettriche sono più basse. Questo aiuta a massimizzare i potenziali risparmi pur fornendo tutti i servizi necessari nei momenti ottimali.

Effettua con regolarità la manutenzione degli impianti

La manutenzione degli impianti in un’azienda è essenziale per garantire che il consumo di energia sia mantenuto al minimo. Non solo aiuta a ridurre le bollette dell’elettricità, ma può anche aiutare a risparmiare risorse e migliorare l’efficienza. La regolare manutenzione dei sistemi come l’aria condizionata, l’illuminazione e altre apparecchiature può aiutare a prevenire costose riparazioni lungo la linea riducendo i costi energetici.

La chiave per l’efficienza energetica è monitorare e mantenere regolarmente questi sistemi al fine di identificare eventuali problemi che portano a un uso inefficiente dell’elettricità. Ciò può includere l’installazione di sensori di presenza per le luci o la regolazione delle impostazioni della temperatura quando i dipendenti sono lontani dalle loro scrivanie. Questi semplici passaggi possono aiutare a ridurre l’utilizzo di kWh e risparmiare denaro nel tempoottimizzando le prestazioni del sistema. Inoltre, investire in apparecchi ad alta efficienza come apparecchi di illuminazione a LED o finestre classificate Energy Star può aumentare ulteriormente il risparmio sul consumo di elettricità.

Scegli elettrodomestici a basso consumo

L’efficienza energetica è un fattore importante per le imprese quando si tratta di risparmiare denaro e ridurre l’impatto ambientale. L’uso di elettrodomestici obsoleti può aumentare il consumo di energia, che a sua volta può portare a bollette più elevate. Per risparmiare energia elettrica, le aziende dovrebbero scegliere elettrodomestici a basso consumo, certificato dalle fasce energetiche migliori.

Gli elettrodomestici a basso consumo sono stati progettati per ridurre il consumo energetico e sono disponibili in una varietà di dimensioni, forme e campi di utilizzo. In genere sono dotati di funzionalità come impostazioni di velocità variabile, funzioni di spegnimento automatico e controlli digitali che aiutano i consumatori a ottenere un funzionamento più efficiente. Inoltre, sono spesso dotati di illuminazione a LED o design a risparmio idrico che riducono ulteriormente il consumo energetico fornendo lo stesso livello di prestazioni dei modelli tradizionali. Utilizzando questi prodotti invece delle loro controparti meno pregiate, le aziende possono limitare il consumo di elettricità senza sacrificare la qualità o la convenienza.

Usa lampadine led

Le lampadine a LED sono diventate sempre più popolari nel mondo aziendale come strumento per ridurre il consumo energetico e risparmiare energia elettrica. Le lampadine a LED sono fino all’80% più efficienti delle tradizionali lampadine a incandescenza e spesso durano fino a 25 volte di più. Questo le rende un’opzione ideale per le aziende che cercano di ridurre i costi energetici senza sacrificare la qualità dell’illuminazione.

Il costo iniziale delle lampadine a LED era superiore a quello delle lampadine tradizionali (oggi la differenza è inferiore rispetto al passato) ma nel tempo le aziende possono aspettarsi di ottenere risparmi significativi grazie al minore consumo energetico e alla maggiore durata. Inoltre, il passaggio dalle lampadine tradizionali ai LED può aiutare le aziende a soddisfare più facilmente gli standard ambientali, oltre a ridurre il loro impatto riducendo drasticamente i rifiuti generati dalla necessità di sostituire regolarmente le lampadine che si stanno esaurendo.

Migliora l’efficienza energetica della tua azienda (coibentazione)

L’efficienza energetica di un’azienda può essere migliorata attraverso l’isolamento per ridurre il consumo di elettricità. Una buona coibentazione aiuta a prevenire il trasferimento di aria e calore, rendendo più difficile la fluttuazione della temperatura interna e della pressione dell’aria. Ciò a sua volta garantisce che tutte le apparecchiature elettriche funzionino con un’efficienza ottimale, riducendo il consumo di elettricità e facendo risparmiare denaro all’azienda.

L’isolamento di pareti, soffitti, pavimenti, finestre e porte consentirà all’azienda di mantenere temperature confortevoli con un consumo energetico minimo. Le aziende possono anche trarre vantaggio dall’isolamento di tubi e condotti in quanto ciò riduce la perdita di calore attraverso questi sistemi fino al 90%. Consentire un flusso uniforme di aria condizionata in tutto l’edificio migliorerà ulteriormente il controllo del clima interno riducendo i costi energetici totali.

Articoli simili