Oggi facciamo due chiacchiere in compagnia di Andrea Barbera, che ci racconta la storia di un’importante impresa del nostro territorio: Barbera Sandro E Figli, azienda artigianale che affonda le sue radici in una lunga tradizione di lavorazione del pellame per creare calzature interamente fatte a mano.

1. Andrea, raccontaci brevemente la storia della tua impresa: da com’è nata a oggi, e perché hai scelto proprio questo lavoro.

Siamo un’azienda familiare e artigiana fondata a Biella nel 1968, dai nostri genitori.

Il loro entusiasmo e i loro valori sono passati a me e a mio fratello Stefano, che siamo letteralmente cresciuti in bottega con l’orgoglio di sentire chiamare nostro padre Maestro.

Per la seconda generazione, proseguire l’attività di famiglia è stato un percorso naturale. Cresciuti in laboratorio, dove abbiamo potuto imparare sul campo le tecniche e i segreti del mestiere grazie agli insegnamenti dei nostri genitori, abbiamo scoperto quanta soddisfazione dà creare qualcosa di unico con le proprie mani, quanto spazio ci fosse per la nostra creatività e quanto fosse bello leggere l’espressione di meraviglia negli occhi dei clienti.

Anche il rapporto con il pubblico è uno dei motivi per cui per noi questo è il mestiere più bello del mondo: oltre a divertirci in bottega, ci piace incontrare clienti affezionati o nuove conoscenze con cui dialogare per comprenderne le esigenze o anche solo scambiare quattro chiacchiere. Il confronto con le persone è e sempre rimarrà una delle principali fonti d’ispirazione per noi.

2. Hai incontrato dei momenti di crisi, in cui pensavi di non farcela?

Sembrerà strano, ma fortunatamente no. Siamo stati educati a non abbatterci mai e a guardare il futuro con ottimismo. Tendenzialmente nei momenti difficili ci siamo sempre rimboccati le maniche e dati da fare per lavorare ancora meglio e per cercare quelle opportunità che spesso nascono nei periodi in cui tutto sembra essere contro di noi.

3. Qual è secondo te il valore aggiunto della tua azienda, quello che la differenzia dai suoi competitor?

Sicuramente conosciamo molto bene il nostro mestiere. Il nostro non è un lavoro che si improvvisa, e nei decenni abbiamo accumulato un tesoro di esperienze. Oltre alla tecnica, però, c’è anche il fattore umano: fare scarpe è la nostra passione e quando si fa qualcosa che piace, questo amore si percepisce. Infine, siamo sempre molto attenti a seguire i gusti dei clienti, le tendenze del momento e le innovazioni del settore; insomma, amiamo rispettare la tradizione, ma con uno sguardo sempre rivolto al futuro e una grande versatilità.

4. Quali sono i prodotti/servizi di punta?

Per quanto riguarda i servizi, siamo molto apprezzati per l’assistenza al cliente prima e dopo la vendita, aspetto a cui dedichiamo una particolare attenzione, dalla scelta della calzatura più adatta ai servizi di lucidatura e riparazione.

In merito ai prodotti, abbiamo puntato molto sulla possibilità di personalizzare le scarpe, dando la possibilità al cliente di scegliere materiali e colori. Anche la tintura a mano è una tecnica di nicchia che ormai fanno in pochi, e di cui noi siamo particolarmente orgogliosi, perché ci permette di esprimere al meglio la nostra manualità.

Allo stesso modo, siamo fieri di lavorare in sinergia con eccellenti realtà fashion del nostro territorio e di utilizzarne i tessuti per alcuni dei nostri modelli (prima fra tutte la nostra linea di sneakers Wooly, realizzata in pura lana Merino Reda Active), o aver fatto apprezzare la pelle ai giovani producendo sneaker in questo materiale.

In quest’ambito, vale la pena citare anche la nostra collezione Stone Wax, una linea di calzature che viene sottoposta a un particolare lavaggio con le pietre, una lavorazione che conferisce al pellame un’eccezionale morbidezza oltre ad un aspetto vintage, quanto mai attuale.

5. Come sei arrivato in CNA e di quali servizi ti avvali?

In Cna siamo arrivati quasi per caso. Un giorno è venuto a trovarci in negozio il presidente Pirali per provare un paio di scarpe e abbiamo incominciato a parlare. La discussione è stata molto piacevole ed interessante, perché ci siamo scambiati punti di vista ed esperienze, e da lì il passo in Cna è stato breve.

6. Il futuro: come vedi la tua azienda nei prossimi 10 anni?

Come ho già detto, abbiamo uno sguardo positivo verso il futuro: lavoriamo ogni giorno con passione per far sì che l’azienda continui a crescere, ad adattarsi al cambiamento e che sia in grado di superare le sfide che di volta in volta si presentano. A spingerci a fare sempre meglio, oltre all’amore per il nostro mestiere e al rapporto che abbiamo con la nostra clientela, è il pensare di non essere mai arrivati, senza presunzione.

7. Il digitale: la tua azienda lo sta sfruttando? Come? Sito web, blog, e-commerce, e-mail marketing, social media marketing?

Sono diversi anni che abbiamo deciso d’investire nel digitale. Abbiamo un e-commerce (www.barberabiella.com) che ci ha permesso di vendere letteralmente in tutto il mondo e siamo presenti e attivi sui principali social, una vera e propria vetrina, dove non solo mostriamo i prodotti, ma raccontiamo anche l’azienda e come lavoriamo. Poi blog, email e oggi WhatsApp.

8. Emergenza Covid: come ha cambiato la tua azienda? Al di là di tutte le disposizioni di sicurezza a cui attenersi, ti sei ritrovato nella condizione di studiare anche un nuovo modello di business, con nuovi metodi di vendita e nuove soluzioni?

Ho appena fatto cenno a WhatsApp. Quando siamo stati obbligati a tenere chiuso il negozio, questa app ci è stata di molto aiuto. Per continuare ad assistere al meglio i nostri clienti, anche biellesi, che volevano acquistare dal nostro e-commerce abbiamo lanciato un servizio di video-consulenze in diretta. Questo ci ha permesso di essere sempre vicino alle loro esigenze e di consigliarli al meglio.

Contatti

Via Trento, 34/F – 13900 Biella (BI)
Tel: 015403308