“Maestro di Mestiere”, il premio promosso da Fondazione CRB

“Maestro di Mestiere” è un premio a sostegno della ripresa delle tante botteghe del Biellese, testimoni del valore del mestiere artigiano e dell’arte popolare che ha reso Biella Città Creativa Unesco, ma che sono state particolarmente colpite dalla pandemia in corso.

L’iniziativa è promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Biella in collaborazione con l’Associazione Fatti ad Arte per supportare gli artigiani che, oltre a essere espressione e anima di un territorio, sono da sempre figure centrali nella cultura e nell’economia italiana perché depositari del sapere e del valore del Made in Italy che il mondo intero ammira e riconosce.

Ma come sappiamo bene, quello dei mestieri d’arte è un settore fragile a causa della mancanza di ricambio generazionale, della difficoltà di sopravvivere nel mercato globale e di reggere una pressione fiscale spesso troppo pesante per le piccole realtà artigiane.

Ecco perché questo premio è aperto alle piccole botteghe, di storici e giovani maestri del fare, che producono pezzi unici ancora con le proprie mani.

 

Le considerazioni del Presidente di CNA Biella, Gionata Pirali

In questo anno particolare, l’edizione 2020 della mostra Fatti ad Arte porta con sé diversi spunti di riflessione. CNA Biella, in qualità di socio fondatore dell’associazione Fatti ad Arte, è stata parte attiva nel cercare di mantenere in modalità “dal vivo” questa edizione proprio come segnale di continuità e positività per il territorio e per le imprese artigiane che vi hanno partecipato e non solo. Essere riusciti a dare la possibilità di raccontare il “saper fare” delle nostre eccellenze artigiane in questo particolare momento storico è sicuramente il ricordo più importante per il futuro. A ciò si aggiunge il premio “Maestro di mestiere” che avvalora la volontà di supportare gli artigiani che rappresentano la creatività, l’arte e il cuore del nostro Paese.

 

Come partecipare

I partecipanti dovranno presentare un progetto che dovrà essere diretto all’acquisizione di nuove attrezzature e materiali, all’innovazione e alla digitalizzazione dell’impresa, oltre che alla promozione e al marketing della propria attività.

Il premio vuole quindi essere un sostegno concreto e diretto all’incremento dell’attività.

Ai candidati sarà richiesto di presentare un progetto inerente all’utilizzo dello stesso, che dovrà  rispettare le linee indicate all’interno del bando.

Il premio sarà suddiviso in due sessioni:

  • una diretta agli artigiani con almeno 5 anni di attività del valore di 5000 euro;
  • uno ai giovani artigiani (under 30) con un minimo di un anno di attività del valore 3000 euro.

Sarà poi compito di una commissione di esperti valutare i progetti e assegnare il premio.

La scadenza per presentare la domanda è il 31 gennaio 2021.

Per maggiori informazioni visita il sito web della Fondazione CR di Biella.

Scarica il bando qui.