In questi giorni la Regione Piemonte sta inviando delle PEC alle 60.000 imprese beneficiarie del Bonus Piemonte, il contributo a fondo perduto predisposto dalla Regione per sostenere le imprese colpite dal lockdown per l’emergenza Coronavirus.

Per conoscere se la propria impresa rientra fra quelle che possono ricevere il contributo si deve verificare se il proprio codice attività rientra nell’elenco dei codici Ateco dei beneficiari, che è consultabile qui.

Nella PEC sono contenute le istruzioni e un link specifico a cui collegarsi per accedere alla procedura di richiesta del contributo, che verrà accreditato nei conti correnti dichiarati nell’arco di qualche giorno.

Per chi non dispone di una PEC, dal 25 maggio 2020 sarà possibile inserire un indirizzo mail alternativo sul sito www.regione.piemonte.it/bonuspiemonte a cui saranno inviate le istruzioni.

La richiesta del contributo può essere fatta autonomamente, oppure attraverso la nostra Associazione mediante specifica delega scaricabile qui, che dovrà essere compilata e inviata all’indirizzo: mailbox@biella.cna.it insieme alla copia del documento di identità fronte/retro del richiedente e del codice Iban sul quale verrà accreditato il contributo.

 

Ecco di seguito le istruzioni per chi intende richiederlo autonomamente.

Innanzitutto, per accedere al sistema e comunicare l’Iban su cui si desidera venga accreditato il Bonus è necessario essere muniti di una delle seguenti credenziali di autentificazione digitale:

  • SPID – Sistema Pubblico di Identità Digitale (scelta consigliata se non si hanno altre credenziali di autenticazione digitale). Attivabile per chi ne è sprovvisto attraverso il sito www.spid.gov.it/richiedi-spid.
  • Carta di Identità Elettronica (CIE).
  • Certificato digitale in formato Carta Nazionale Servizi-CNS con lettore di smart-card collegato al proprio personale computer.

Una volta entrati nel sistema è necessario indicare i seguenti dati:

  • nome, cognome, luogo e data di nascita, luogo di residenza, codice fiscale, estremi di un documento identificativo;
  • dati identificativi dell’impresa: denominazione o ragione sociale, forma giuridica, codice fiscale, partita Iva;
  • dati relativi alla sede legale dell’impresa: comune, indirizzo, recapiti telefonici e posta elettronica;
  • estremi bancari: Iban e intestatario.

Al termine del modulo di domanda è necessario allegare copia del documento d’identità del rappresentante legale (fronte e retro). A tal fine è possibile inserire due allegati (il limite massimo di ogni file allegato è di 5 Mb e potrà avere formato jpg, pdf o tif).

Per agevolare nella compilazione della domanda è stato predisposto un video tutorial.

È disponibile anche una sezione FAQ con le domande più frequenti consultabile cliccando qui.

Per ogni informazione sul Bonus Piemonte è possibile scrivere un’email a help.bonuspiemonte@regione.piemonte.it o consultare il sito www.regione.piemonte.it/bonuspiemonte.

Per assistenza tecnica potete contattare il numero telefonico 0110824407 o scrivere a gestione.finanziamenti@csi.it.