Buoni lavoro accessorio: nuovi obblighi di comunicazione di inizio della prestazione in vigore dall’8 ottobre 2016.

Facendo seguito alla notizia che vi abbiamo anticipato qualche giorno fa, vi confermiamo che dall’8 ottobre 2016, i committenti imprenditori, anche agricoli, e i professionisti che intendono ricorrere alle prestazioni di lavoro accessorio (buoni lavoro o voucher), almeno 60 minuti prima dell’inizio della prestazione, devono:

  • inoltrare la comunicazione di attivazione dei buoni alla Direzione Territoriale del lavoro competente (D.T.L.), tramite posta elettronica (certificata se possibile);
  • attivare i buoni tramite la consueta procedura on-line dell’INPS o call-center.

Nella comunicazione alla D.T.L. che andrà inoltrata all’indirizzo di posta elettronica voucher.biella-vercelli@ispettorato.gov.it vanno indicati, scrivendo il testo direttamente nel corpo della mail:

  • i dati anagrafici o il codice fiscale del lavoratore;
  • il luogo dove avverrà la prestazione;
  • il giorno, l’ora di inizio e di fine della prestazione.

Per gli imprenditori agricoli la comunicazione dovrà essere riferita ad un arco temporale non superiore a tre giorni.

In caso di violazioni inerenti i suddetti obblighi di comunicazione, è prevista l’applicazione della sanzione da 400 a 2.400 euro (con un minimo effettivo di 800 euro), in relazione a ciascun lavoratore per cui è stata omessa la comunicazione.

Contatta i nostri uffici che sono sempre a tua disposizione per fornire ogni ulteriore indicazione nel merito.