CNA Biella apre le candidature alla 3a edizione del Premio Bimbo Faber: c’è tempo fino al 30 aprile


Riconoscere, valorizzare e premiare i migliori progetti legati al territorio, quei progetti in grado di creare valore, facendo crescere ed evolvere la comunità verso un futuro ricco di sfide ma anche di incognite, avendo come stella polare il bene comune.

Ecco come si può sintetizzare la “ratio” del Premio Bimbo Faber di CNA Biella. Un contest annuale, giunto ormai alla sua terza edizione, che nel quadro del costante impegno di CNA Biella onora persone e progetti che nel corso dell’anno si siano particolarmente distinte in azioni concrete per il Biellese.

Il Premio Bimbo Faber prende spunto dal titolo dell’omonima opera realizzata nel 2019 dall’artista biellese Daniele Basso in occasione del 50° anniversario di CNA Biella.

La macchina organizzativa ha riacceso i motori in vista dell’edizione 2024. Il claim, che si fonda sul trinomio Passione, Territorio e Progetto, torna di grande attualità, dal momento che sono già aperte le iscrizioni per la presentazione delle candidature.

«Ancora una volta, alla sua terza edizione, il Premio Bimbo Faber rappresenta l’apice della relazione tra il territorio e la nostra Associazione – sottolinea il Presidente di CNA Biella, Gionata Pirali -. Noi ci crediamo sempre di più perché abbiamo riscontri importanti anche fuori dai confini provinciali. Tutto questo ci fa pensare che la strada intrapresa sia giusta, siamo convinti del fatto che il nostro territorio abbia bisogno di momenti di aggregazione come questo, momenti in cui si parla del nostro Biellese anche fuori, in modo da destare la giusta curiosità e trasmettere il messaggio che la nostra città e le nostre aziende sono vive: Biella sta già cambiando passo!»

«Siamo pronti a partire con l’edizione 2024 – continua il Presidente Pirali –, ci siamo rimessi in pista, e anche grazie al lavoro degli ambasciatori e degli ex finalisti, che sono rimasti in contatto con noi, stiamo cercando di comunicare il Premio, per fare proselitismo rispetto alle nuove iscrizioni. Da parte mia, posso solo auspicare che le candidature siano ancora più numerose dello scorso anno. Io e gli altri membri della Giuria siamo curiosissimi di scoprire le nuove eccellenze imprenditoriali e sociali che animano trasversalmente il nostro territorio, e quindi di svelare chi si sarà aggiudicato la terza edizione del Premio Bimbo Faber».

Per le candidature alla terza edizione del Premio Bimbo Faber c’è tempo fino al 30 aprile 2024, mentre il 10 maggio la Giuria deciderà la cinquina dei finalisti, quindi, entro fine giugno avverrà la premiazione del vincitore, a Palazzo Gromo Losa, diventato ormai “la casa” del Premio Bimbo Faber.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Articoli simili