Commercio Biella

CNA Commercianti: un lavoro di squadra per affrontare le nuove sfide del territorio


Nulla uccide una vendita più velocemente della mancanza di entusiasmo”.

Questa frase di Brian Tracy esprime una grande verità che si può collegare, parafrasandola, ad un’altra forse ancor più famosa: la mancanza di entusiasmo uccide più della spada.

L’impegno che il gruppo commercianti di CNA Biella ha investito nei mesi successivi alla sua costituzione ha origine proprio dalla consapevolezza che queste dinamiche sono molto attuali e prima o dopo entrano nel bagaglio esperienziale di molti commercianti ed imprenditori. Ciò che non si dovrebbe fare, è permettere che sedimentino fino ad arrivare a togliere l’entusiasmo.

Per evitarlo, grazie allo stimolo di alcuni commercianti associati, la dirigenza di CNA Biella ha deciso di rispondere al crescente bisogno di rappresentatività interna che fosse espressione di una visione comune e che iniziasse a favorire un lavoro condiviso per diventare sempre più riferimento al servizio della categoria e della città.

La forza del lavoro di squadra fonda le proprie radici proprio nell’esporsi continuamente a nuove sfide dove tutti si sentono, perché realmente lo sono, protagonisti del cambiamento.

Un cambiamento di paradigmi e conseguenti azioni delle quali questo territorio, nella sua interezza, dalla città ai paesi della provincia, necessita da anni e che finalmente sembra trovare in un contesto che favorisce la reale collaborazione tra persone, gruppi e associazioni.

Il gruppo dei commercianti di CNA Biella, ben incarnato dal presidente Andrea Barbera, ha accolto con entusiasmo il Duc (Distretto Urbano del commercio), progetto della Regione Piemonte e del Comune di Biella al quale sin da subito ha offerto collaborazione e contributi in termine di idee, proposte e progettualità per una città che desidera cambiare ed è sempre alla ricerca di una identità rinnovata che si concili e faccia pace con il passato, ma che su quel fondamento si proietti e costruisca il futuro.

Il commercio del Biellese necessita sicuramente – afferma il presidente Barbera – di ritrovare entusiasmo nel fare le cose insieme, con i commercianti di CNA immaginiamo un commercio sempre più collaborativo e dinamico, grazie al contributo delle idee e dei talenti dei tanti artisti biellesi, alla valorizzazione delle vetrine di attività ad oggi ancora sfitte che siano volano per pubblicizzare il territorio e a tante altre belle iniziative che certamente necessitano di progettualità, fondi, ulteriori integrazioni che si innestino ed implementino la volontà della Regione Piemonte attraverso la visione del Duc, per attivare in quanti più di noi la di voglia di fare. Guardando al futuro, e non al passato, consapevoli che non tutte le città e province hanno un territorio così bello e ricco di potenzialità come il nostro, in termini di sapere, natura, idee, e di un futuro che sappia ancora fare la differenza”.

Conclude Barbera: “Auguro a tutti di poter sperimentare l’entusiasmo che scaturisce dall’offrire il proprio piccolo contributo, perché questo è ciò che stiamo sperimentando all’interno del nostro percorso in CNA. Il contributo del singolo, se isolato, per quanto di valore, è poco incisivo. Quando si somma a quello di altri, invece, può arrivare a trasformare il volto di qualsiasi realtà, compresa quella della nostra amata città anche, anzi soprattutto, attraverso il contributo di noi commercianti ai quali colgo l’occasione per augurare buon lavoro”.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Articoli simili