Impresa Donna domenica a ContemporaneA con Luisa Pavesi e Rosella Rasori: un racconto all’insegna del turismo e dell’accessibilità


Da oggi, e per tutto il fine settimana, a Biella andrà in scena ContemporaneA, parole e storie di donne. Dal 23 al 25 settembre, infatti, il progetto ideato e realizzato da Irene Finiguerra e Barbara Masoni debutta con la sua terza edizione e un programma fittissimo di incontri all’insegna di storie ed esperienze di vita (programma completo su https://www.contemporanea-festival.com/).

In questa edizione si parlerà di medicina di genere, scienza, spettacolo, arte contemporanea, sostenibilità, filosofia, memoria, saghe famigliari, inclusione e benessere, moda e lifestyle, resilienza, coraggio, giustizia sociale e ambientale, managerialità, musica. L’obiettivo delle due organizzatrici, sin dalla prima edizione, è stato proprio quello di promuovere e incoraggiare l’incontro con personalità di provenienze diverse che presentano la loro competenza, la loro storia, il loro pensiero, il loro lavoro.

Prima di oggi, nel corso dell’anno, Contemporanea rendez-vous ha animato i propri canali social con una serie di appuntamenti, o per meglio dire rendez-vous (interviste, recensioni, illustrazioni, profili di donne) che hanno portato avanti nuovi punti di vista, nuove voci, nuovi spunti, nuove aperture, continuando a lavorare con le scuole, le associazioni, i club di servizio e gli sponsor in una collaborazione costante perché, spiegano Finiguerra e Masoni: “La creazione di una rete sul territorio è importante per aggregare competenze e creare momenti di confronto e di crescita. Per questo ben rappresenta il festival l’immagine guida di questa edizione, creata da Elena Miele, che ci porta nel mondo del circo, luogo deputato alla sorpresa, alla creatività e alla destrezza. Le trapeziste sono per noi simbolo di tenacia, superano insieme le difficoltà dei volteggi e arrivano a sfidare il pericolo dell’altezza con eccellenza leggiadra, tra il fiato sospeso di chi guarda e partecipa della loro bellezza, grazia e precisione nei movimenti. Quello a cui vogliamo alludere sono proprio le qualità creative dell’universo femminile, la sua forza e l’abilità, il lavoro di squadra e la fatica, l’incanto e la bellezza con cui ricreare il nostro mondo, la nostra società affinché sia per tutti e tutte una festa. A cominciare da questi giorni di festival”.

Tra le tanti ospiti-protagoniste non mancherà l’apporto di Impresa Donna di Cna Biella, che domenica 25 settembre a Palazzo Ferrero sarà protagonista con Luisa Pavesi e Rosella Rasori che racconteranno di viaggi inclusivi ed esperienze di benessere in una conversazione con la giornalista Anna Maiorana. Un viaggio non soltanto nel turismo ma anche, e soprattutto, nell’inclusione.

Luisa Pavesi è socia co-fondatrice di “CityFriend”, startup nata per dare una risposta concreta alla necessità di rendere più inclusiva l’esperienza ricreativa e turistica per le persone con disabilità o esigenze specifiche e ha creato i portali “Funfamily” e “Viaggiperfamiglie”. Rosella Rasori è naturopata, Master Reiki, scrittrice e ha creato nel 2010 a Netro l’azienda agricola biologica “I Segreti delle erbe” dove produce idrolati ricavati dalle erbe e i fiori coltivati in azienda e poi, da un paio d’anni, ha dato vita ad un percorso sensoriale, accessibile, legato ai cicli lunari e alle specifiche piante per ogni stagione chiamato, appunto, “Giardino cromatico planetario”.

Particolarmente soddisfatta della partecipazione di CNA Biella all’evento la Presidente di Impresa Donna Annalisa Zegna, che racconta: “Siamo al terzo appuntamento con ContemporaneA e quest’anno sono decisamente orgogliosa di affrontare un argomento molto importante per il nostro territorio, che è quello del turismo. Un turismo visto proprio con gli occhi delle donne e che mira all’inclusione, dove in gioco non c’è solo l’aspetto visivo ma anche tutto ciò che si può trovare nelle botteghe artigiane, nei negozi e nelle trattorie del nostro territorio. Un appuntamento che pone lo sguardo sulla famiglia e sulla disabilità: sono temi affascinanti e sono contenta di aver trovato a rappresentarli due donne molto competenti nel loro lavoro che sicuramente sapranno portare un buon risultato, facendo fare bella figura a CNA Impresa Donna”.

Articoli simili