Incontro Ambasciatori Premio Bimbo Faber Copertina

CNA Biella incontra gli Ambasciatori del premio Bimbo Faber


Grande partecipazione ed entusiasmo per l’edizione 2022 del premio Bimbo Faber, fra conferme, novità e progetti per il futuro.

Lo scorso 8 novembre il Presidente di CNA Biella Gionata Pirali e la Vice Direttore Valentina Gusella hanno presieduto un incontro con gli Ambasciatori del Premio Bimbo Faber in cui, insieme all’artista Daniele Basso, hanno raccolto opinioni e riscontri sull’edizione 2021 e presentato l’edizione 2022.

Un percorso di crescita per il premio Bimbo Faber

I vertici di CNA hanno ritenuto fondamentale coinvolgere gli Ambasciatori, vista la natura aperta e innovativa del Premio. Il risultato è stato un incontro fortemente partecipato, sia sul piano della presenza degli Ambasciatori, sia sul piano dei contributi portati dalle personalità presenti. 

La seconda edizione del Premio sarà frutto del percorso di miglioramento avviato già nel corso del 2022 con la raccolta dei feedback, che hanno condotto ad alcune variazioni anche in termini di regolamento, permettendo per esempio alle persone già candidate nelle edizioni precedenti di presentarsi con nuovi progetti, all’insegna della valorizzazione del territorio biellese, idea alla base della genesi del premio e che rimane la sua principale proposizione di valore. 

Un premio del territorio, per il territorio

Bimbo Faber nasce come premio per riconoscere progetti o azioni di particolare rilevanza per il Territorio, ma anche come strumento per la valorizzazione verso l’esterno del Biellese stesso. Per poter convalidare questa valenza, è necessario, secondo CNA Biella, che il premio stesso si apra progressivamente alla comunità, diventando sempre più inclusivo degli attori principali del territorio. 

Una intenzione che si concretizza nel cambiamento più rilevante dell’edizione 2022 che vedrà cambiare la composizione della giuria. A valutare e premiare i candidati saranno infatti il Presidente di CNA Biella, l’Artista Daniele Basso, un membro della Direzione dell’Associazione, un Ambasciatore scelto a rotazione e uno o più esponenti della società civile, che potrà essere scelto fra le istituzioni, le figure politiche o i componenti delle altre associazioni di categoria. Questo, per ribadire nei fatti che il Premio Bimbo Faber è un premio di tutto il Territorio, un simbolo di appartenenza e non un esclusivo appannaggio dell’Associazione CNA che lo ha ideato.

Le date della nuova edizione

Le candidature per il Premio Bimbo Faber 2022 sono aperte fino al 15 marzo 2023. Il Regolamento e il modulo di candidatura sono disponibili presso la pagina ufficiale. Al termine di questo periodo la Giuria valuterà le candidature entro il 30 aprile, mentre la premiazione avverrà entro il mese di giugno.
L’incontro con gli Ambasciatori ha visto anche una “prima volta” d’eccezione: la Vice Direttore Valentina Gusella, in carica dallo scorso giugno, ha commentato così: “Per me è stato motivo di grande orgoglio poter sedere al tavolo con gli Ambasciatori, importanti personalità del tessuto sociale biellese, e incontrare una community di persone così fortemente motivate. Tutti i presenti sono una parte attiva del progetto, accomunati dalla volontà di costruire per il Territorio e garantire al Premio uno sviluppo futuro che gli dia sempre più rilevanza.  Il premio Bimbo Faber nasce da un progetto di comunicazione a valorizzazione territoriale e per poter raggiungere questo obiettivo ha la necessità di evolvere e migliorarsi. Intendiamo creare occasioni di ulteriori incontri con gli Ambasciatori perché diventino sempre più parte del Premio Bimbo Faber “.

Articoli simili