La III edizione del Premio Bimbo Faber nelle parole della Direttrice di CNA Biella Valentina Gusella


Oggi torniamo a parlare del Premio Bimbo Faber, le cui candidature sono aperte già da tempo, e lo saranno ancora fino al 30 aprile prossimo. Il Premio prende le mosse dal titolo dell’opera realizzata nel 2019 dall’artista biellese Daniele Basso, in occasione del 50° anniversario di CNA Biella e ha lo scopo di riconoscere, valorizzare e premiare i migliori progetti legati al territorio, progetti e idee in gradi di creare un “plus” di valore, permettendo alla nostra comunità di crescere ed evolvere a partire dalle tante sfide che ci riserva il domani: un futuro gravido di insidie ma anche di opportunità. Sotto i riflettori c’è sempre e comunque il bene comune, declinato in tutte le sue poliedriche forme.

Valentina Gusella, Direttrice di CNA Biella, ha le idee molto chiare su come riassumere, in poche ma efficaci battute, tutta la ratio sulla quale poggia il contest. Altrettanto chiaramente, anche se tra le righe, si legge il suo invito alla candidatura per la terza edizione del Premio: «Il Premio Bimbo Faber è promosso da CNA Biella ma è un Premio del territorio per il territorio! Non rappresenta solo ed esclusivamente il valore effettivo di un’opera d’arte quanto piuttosto la valorizzazione delle eccellenze che nel corso del 2023 si sono contraddistinte. Candidarsi al Premio Bimbo Faber vuol significare vedere riconosciuta la propria progettualità, il proprio lavoro, il proprio “saper fare”. Arte e passione sono componenti inscindibili e imprescindibili per entrare a far parte della rosa di candidati che aspirano al riconoscimento. E già il solo fatto di esserci si traduce nell’aderenza a determinati requisiti individuati in modo puntuale e rigoroso sia dal regolamento del Premio che dal bando di partecipazione: un modo per attestare, in prima battuta, il giusto riconoscimento a progetti che sono già eccellenze del territorio per il territorio».

Come anticipato in apertura, le candidature alla terza edizione del Premio saranno aperte fino al 30 aprile 2024 (https://biella.cna.it/bimbo-faber/il-premio/?fbclid=IwAR2JaS6lxgYLXpK3BTz3OXPcYLP0ACrlvaWZ6uoq_pzAxZn9bW9HmXq6_RE), mentre il 10 maggio la Giuria selezionerà la cinquina finalista; entro la fine del mese di giugno verrà calendarizzata la data della premiazione del vincitore, che si terrà a Palazzo Gromo Losa, ufficialmente diventato “la casa” del Premio Bimbo Faber.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Articoli simili