Home/Scadenze/Le scadenze di aprile

Le scadenze di aprile

By |4 Aprile 2016|Scadenze|

Ecco tutte le scadenze del mese di aprile 2016.

Domenica 10/4/2016 – Contributi lavoratori domestici: termine per il versamento da parte dei datori di lavoro domestico dei contributi previdenziali e assistenziali dei lavoratori domestici relativi al trimestre precedente.

Lunedi 11/4/2016 – Spesometro e comunicazione dei dati dei contratti di leasing, locazione e noleggio relativi al 2015 per i contribuenti mensili (il 10 aprile cade di domenica): scade il termine per l’invio, in modalità telematica, del modello di comunicazione polivalente (spesometro) relativo al 2015, da parte dei soggetti che nel 2016 liquidano l’IVA con cadenza mensile. Entro lo stesso termine potranno essere comunicati i dati dei contratti di leasing, locazione e noleggio relativamente alle operazioni poste in essere nel 2015, se viene utilizzato il modello polivalente previsto per lo spesometro.

Sabato 16/4/2016 – Contributi previdenziali e assistenziali INPS
Termine per effettuare il versamento con Modello F24:

– da parte dei datori di lavoro, dei contributi previdenziali ed assistenziali dovuti per retribuzioni di competenza del mese precedente;
– da parte dei committenti e associanti, dei contributi previdenziali dovuti per i compensi corrisposti nel mese precedente a lavoratori a progetto, a collaboratori coordinati e continuativi, a collaboratori occasionali, a lavoratori autonomi occasionali e ad associati in partecipazione d’opera, nonché sulle provvigioni corrisposte agli incaricati alle vendite a domicilio.

Sabato 16/4/2016 – Datori di lavoro (ritenute alla fonte su redditi di lavoro dipendente e assimilati): termine ultimo per il versamento, mediante modello F24, da parte dei datori di lavoro sostituti di imposta, delle ritenute alla fonte operate su redditi di lavoro dipendente ed assimilati, corrisposti nel mese precedente.

Lunedi 18/4/2016 – Ritenute alla fonte su redditi di lavoro autonomo (il 16 aprile cade di sabato): termine ultimo per il versamento con F24 in modalità telematica per i titolari di partita Iva, ovvero al concessionario della riscossione, alla banca, all’ufficio postale o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva, delle ritenute alla fonte operate nel mese precedente riguardanti redditi di lavoro autonomo.

Lunedi 18/4/2016 – Ritenute alla fonte su provvigioni (il 16 aprile cade di sabato): termine ultimo per il versamento con F24 in modalità telematica per i titolari di partita Iva, ovvero al concessionario della riscossione, alla banca, all’ufficio postale o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva, delle ritenute alla fonte operate nel mese precedente riguardanti provvigioni.

Lunedi 18/4/2016 – Iva, liquidazione periodica e versamento mensile (il 16 aprile cade di sabato): scade il termine per l’effettuazione del versamento dell’Iva risultante dalla liquidazione relativa al mese di marzo. Se l’importo risultante dalla liquidazione periodica NON supera il limite di euro 25,82 è da riportare nella liquidazione periodica successiva. I contribuenti che affidano a terzi la tenuta della contabilità, per il calcolo dell’imposta a debito o a credito possono fare riferimento alle registrazioni eseguite nel mese di febbraio.

Lunedi 18/4/2016 – Iva, versamento seconda rata debito derivante da dichiarazione annuale (il 16 aprile cade di sabato): scade il termine per effettuare il versamento della seconda rata, (su un massimo di nove), del debito Iva risultante dalla dichiarazione annuale relativa all’anno 2015, da parte dei soggetti che hanno scelto il pagamento rateale. Sulla rata devono essere applicati gli interessi nella misura dello 0,33% mensile a decorrere dal 16 marzo 2016.

Mercoledi 20/4/2016 – Spesometro e comunicazione dati contratti leasing, locazione e noleggio relativi al 2015 per i contribuenti trimestrali: scade il termine per l’invio, in modalità telematica, del modello di comunicazione polivalente (spesometro) relativo al 2015, da parte dei soggetti che nel 2016 liquidano l’IVA con cadenza trimestrale. Entro lo stesso termine potranno essere comunicati i dati dei contratti di leasing, locazione e noleggio relativamente alle operazioni poste in essere nel 2015, se viene utilizzato il modello polivante previsto per lo spesometro.

Martedi 26/4/2016 – Elenchi mensili INTRASTAT (il 25 aprile è festivo): scade il termine per la presentazione in via telematica degli elenchi riepilogativi delle cessioni e degli acquisti intracomunitari relativi al mese precedente.

Martedi 26/4/2016 – Elenchi trimestrali INTRASTAT (il 25 aprile è festivo): scade il termine per la presentazione in via telematica degli elenchi riepilogativi delle cessioni e degli acquisti intracomunitari relativi al trimestre precedente.

Sabato 30/4/2016 – MUD: termine di presentazione del Modello Unico di Dichiarazione ambientale (MUD), secondo il modello approvato con il nuovo DPCM 17 dicembre 2014, che sarà utilizzato fino alla piena entrata in operatività del SISTRI.

Sabato 30/4/2016 – Contribuenti che hanno effettuato acquisti di beni da San Marino senza addebito di IVA: scade il termine per la comunicazione degli acquisti di beni da San Marino senza addebito di IVA, annotati nei registri IVA del mese precedente. La comunicazione deve essere effettuata telematicamente con l’utilizzo del modello spesometro (quadro SE). Il termine è rinviato al 02 maggio perchè il 30 aprile cade di sabato.

Sabato 30/4/2016 – IVA, rimborsi infrannuali: termine ultimo per la presentazione, all’Ufficio delle Entrate competente, della domanda di rimborso dell’imposta a credito relativa al primo trimestre 2016 da parte dei contribuenti che si trovino nelle condizioni previste dall’articolo 38-bis, secondo comma, del D.P.R.633/72. La presentazione dovrà essere eseguita unicamente con modalità telematica direttamente o mediante intermediari abilitati. Il termine è prorogato al 2 maggio perchè il 30 aprile cade di sabato.