Lunedì 17 giugno

Iva – liquidazione periodica e versamento mensile

Scade il termine per l’effettuazione del versamento dell’Iva risultante dalla liquidazione relativa al mese di maggio.

Se l’importo risultante dalla liquidazione periodica NON supera il limite di euro 25,82 è da riportare nella liquidazione periodica successiva.

 

Ritenute alla fonte su redditi di lavoro autonomo

Termine ultimo per il versamento con F24 modalità telematica per i titolari di partita Iva, ovvero al concessionario della riscossione, alla banca, all’ufficio postale o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva, delle ritenute alla fonte operate nel mese precedente riguardanti redditi di lavoro autonomo.

 

Ritenute alla fonte su provvigioni

Termine ultimo per il versamento con F24 modalità telematica per i titolari di partita Iva, ovvero al concessionario della riscossione, alla banca, all’ufficio postale o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva, delle ritenute alla fonte operate nel mese precedente riguardanti provvigioni.

 

Datori di lavoro – ritenute alla fonte su redditi di lavoro dipendente e assimilati

Termine ultimo per il versamento, mediante modello F24, da parte dei datori di lavoro sostituti di imposta, delle ritenute alla fonte operate su redditi di lavoro dipendente ed assimilati, corrisposti nel mese precedente.

 

Datori di lavoro – Contributi previdenziali e assistenziali INPS

Termine per effettuare il versamento con Modello F24:

– da parte dei datori di lavoro, dei contributi previdenziali ed assistenziali dovuti per retribuzioni di competenza del mese precedente;

– da parte dei committenti e associanti, dei contributi previdenziali dovuti per i compensi corrisposti nel mese precedente a lavoratori a progetto, a collaboratori coordinati e continuativi, a collaboratori occasionali, a lavoratori autonomi occasionali e ad associati in partecipazione d’opera, nonché sulle provvigioni corrisposte agli incaricati alle vendite a domicilio.

 

Iva – versamento quarta rata debito derivante da dichiarazione annuale

Scade il termine per effettuare il versamento della quarta rata, (su un massimo di nove), del debito Iva risultante dalla dichiarazione annuale relativa all’anno 2018, da parte dei soggetti che hanno scelto il pagamento rateale.

Sulla rata devono essere applicati gli interessi nella misura dello 0,33% mensile a decorrere dal 16 marzo 2018.

 

IMU – TASI Versamento prima rata 2019

Termine per il versamento della prima rata dell’Imposta Municipale Propria e della TASI

 

Sabato 22 giugno

MUD – termine ultimo per la presentazione della dichiarazione

Termine per la presentazione della Dichiarazione annuale (Modello MUD) senza l’applicazione delle sanzioni.

 

Martedì 25 giugno

Elenchi mensili INTRASTAT

Scade il termine per la presentazione in via telematica degli elenchi riepilogativi delle cessioni intracomunitarie di beni – prestazioni di servizi resi, e degli acquisti intracomunitari di beni e servizi relativi al mese precedente.

 

Domenica 30 giugno

Denuncia Tari

I soggetti passivi, presentano la dichiarazione relativa alla TARI entro il 30 giugno dell’anno successivo alla data di inizio del possesso o della detenzione dei locali e delle aree assoggettabili al tributo.

 

Comunicazione da parte dell’Agenzia della Riscossione relativa alla così detta pace fiscale

Entro tale data l’Agenzia della Riscossione deve comunicare ai contribuenti che hanno aderito alla rottamazione delle cartelle l’accoglimento della domanda o il diniego della stessa.