Rimborso IVA estera comunitaria: conosciamo le scadenze per la presentazione delle domande per l’anno 2016.

Le imprese che sostengono costi nei paesi facente parte della Comunità Europea possono recuperare l’IVA pagata a fornitori esteri su acquisti di materiale e servizi, con la presentazione di domande di rimborso, inoltrate ai ministeri esteri. È inoltre possibile recuperare l’IVA pagata anche a fornitori di Svizzera, Norvegia e Principato di Monaco, grazie agli accordi di reciprocità in essere.

Per le spese sostenute nel corso del 2016, la scadenza per la presentazione delle istanze è il 30/9/2017. Mentre per Svizzera e Norvegia è il 31/5/2017.

Qui di seguito, alcune tipologie di costi che sono soggetti all’IVA europea:

  • Servizi fieristici per biglietti e pass
  • Prestazioni e servizi relativi a beni immobili
  • Lavorazione su stampi o beni strumentali
  • Interventi su beni in garanzia e sostituzioni
  • Organizzazione eventi

L’IVA viene poi applicata alle spese di trasferta aziendali, sostenute durante l’anno come:

  • Hotel
  • Ristoranti
  • Pedaggi autostradali
  • Carburante
  • Riparazione mezzi di trasporto
  • Taxi, noleggio auto

CNA Biella Servizio Estero ti affianca nella procedura di richiesta rimborso IVA estera comunitaria e ti offre una consulenza specifica, in base alle tue esigenze, valutando i requisiti della tua impresa e la tua documentazione fiscale.

Inoltre, curiamo la preparazione, la presentazione e la gestione delle domande di rimborso, seguendone il processo amministrativo fino alla decisione del ministero estero ed accredito sul tuo conto corrente aziendale.

Un inoltro anticipato delle richieste naturalmente permette un recupero più rapido del credito IVA e della liquidità, oltre a garantire ai nostri consulenti un esame più specifico della documentazione

Per informazioni, contatta il responsabile di CNA Biella Servizio Estero, Mauro Barzan. Scrivi a mauro.barzan@biella.cna.it; oppure telefona allo 015 351121.